Gestione farmacie della CROM: un fallimento annunciato

2010 Agosto 21
tags: ,
by IPC Montescudaio

La Lista Civica Insieme per Cambiare — Montescudaio apprende con un certo stupore della possibile intenzione del Sindaco Pellegrini di uscire dalla CROM, società di gestione delle Farmacie ex-comunali di Castellina, Rosignano e Montescudaio.
Abbiamo sempre criticato la CROM realizzata più per dare posti e prebende a politici che per migliorare l’efficienza del servizio farmaceutico.
Negli anni in cui la Farmacia di Montescudaio è stata gestita dalla CROM abbiamo assistito a:

- uno scadimento della qualità del servizio, culminato in un rimodulamento scriteriato degli orari realizzato quest’inverno che ha provocato fortissimi disagi alla cittadinanza tanto da dover essere poi rivisto
– l’apertura di una sportello farmaceutico al Fiorino per ragioni di pura propaganda elettorale e la sua successiva chiusura post-elezioni
– una diminuzione netta degli introiti per il Comune. L’unico servizio in attivo e che forniva un certo reddito al Comune è stato esternalizzato.

Il tutto in una società dove la voce in capitolo del Comune di Montescudaio è minima vista la quota minoritaria di partecipazione.

Il sindaco Pellegrini, invece di alzare la voce adesso, doveva pensarci a suo tempo. Sua è la responsabilità dell’esternalizzazione del servizio, sua è la miope decisione politica.

La Lista Civica Insieme per Cambiare non potrà che salutare con favore un eventuale ritorno della Farmacia alla gestione comunale, ma quanti soldi pubblici saranno strati spesi per questa e tutte le altre decisioni avventate del Sindaco Pellegrini?

La lista Civica Insieme per Cambiare — Montescudaio ha inviato un’interrogazione al sindaco Pellegrini in cui chiede chiarimenti sulle notizie riportate sulla stampa. L’interrogazione è scaricabile dal sito a questo link:

http://insiemepercambiare.montescudaio.com/wp-content/uploads/2010/08/CROMUscita.pdf

I commenti sono chiusi