Bilancio del Comune di Montescudaio: crollano gli oneri di urbanizzazione, aumentano i debiti

2011 luglio 1
by IPC Montescudaio

Le estemporanee e irresponsabili iniziative del Sindaco Pellegrini sulla tassa di soggiorno hanno fatto passare in secondo piano la tardiva approvazione da parte del Comune di Montescudaio d(all’ultimo giorno utile) del bilancio preventivo per l’anno 2011. Riassumiamo le principali osservazioni fatte dalla Lista Civica Insieme per Cambiare in Consiglio Comunale.

  • Crollano le previsioni di entrate per gli oneri di urbanizzazione, ridotti a solo 200.000 euro rispetto alle previsioni di 650.000. La crisi edilizia si fa sentire
  • Di conseguenza il bilancio del Comune è sempre più condizionato dalle entrate dell’autovelox, che dovrebbe essere ripristinato a breve.
  • Il Comune ha messo in vendita molti immobili ma ad oggi non ha incassato nulla.
  • Aumentano i debiti del Comune con la contrazione di un ulteriore mutuo per finanziare gli interventi in Piazza Matteotti di importo pari a 225.000 euro

La Lista Civica Insieme per Cambiare ha espresso le proprie preoccupazioni in Consiglio Comunale al Sindaco Pellegrini, il quale ha risposto che nei Comuni in un modo o nell’altro le cose si aggiustano sempre.

Di seguito l’intervento completo del Capogruppo in Consiglio Comunale:


Osservazioni sul bilancio preventivo 2011 del Comune di Montescudaio

Tempi di approvazione del bilancio
Approvare il bilancio preventivo 2011 il 30 giugno 2011 a sei mesi dall’inizio dell’esercizio, se pur permesso dalla normativa, è sintomo di inefficienza gestionale. Vuol dire che dal punto di vista finanziario per sei mesi si è navigato a vista.
I trasferimenti
Notiamo come, rispetto alle pessimistiche previsioni, le entrate derivanti dai trasferimenti siamo aumentate con l’entrata in vigore della Legge sul cosiddetto federalismo municipale. Compartecipazione IVA e fondo sperimentale di riequilibrio faranno affluire 405.000 euro, contro i 365.000 di trasferimenti dallo Stato del 2010. L’istituzione di nuove tasse non può essere quindi certamente giustificata dal cambiato quadro normativo.
Le entrate del Comune per gli oneri di urbanizzazione
Il comune prevedeva l’anno scorso un costante incremento degli oneri di urbanizzazione con una previsione per il 2011 pari a 650.000 euro. Avevamo espresso parecchi dubbi sull’attendibilità delle previsioni, per la crisi finanziaria e il crollo del mercato edilizio. I nostri dubbi sono confermati e l’importo effettivamente previsto per il 2011 passa a 200.000 euro.
Sempre alto l’utilizzo di tali fondi per il finanziamento della spesa corrente pari al 67%.
L’autovelox farà i miracoli?
Numerose perplessità abbiamo sulla stima delle entrate relative all’autovelox, stimate in 580.000 euro circa lo stesso livello del 2010, con la differenza che quest’anno l’autovelox funzionerà per meno di sei mesi.
L’amministrazione giustifica questa previsione con il funzionamento bidirezionale previsto, ma ci sembra una stima eccessiva anche se il funzionamento avverrà nel periodo turistico.
Noi vendiamo ma qualcuno compra?
Da alcuni anni l’Amministrazione ha messo in bilancio, per finanziare le spese in conto capitale, la vendita di mobili, diritti di superficie e i fantomatici potenziali edificatori.
Purtroppo, come in tutte le transazioni commerciali, non basta la volontà del Sindaco ma ci vuole un compratore e i compratori latitano. Si prevedeva di incassare 450.000 euro nel 2010, 622.000 euro nel 2011 ma in realtà non si è ancora incassato nulla. Nè, come gli anni precedenti, vengono fornite informazioni sui metodi di stima utilizzati.
Ancora debiti !!!
Riprende a crescere l’indebitamento del Comune, con la previsione di un mutuo di 225.000 euro per finanziare i lavori di Piazza Matteotti.
La spesa per interessi e per rimborsi della quota capitale raggiungerà nel 2011 livelli mai toccati prima.
Aumentano le tasse
L’Amministrazione ha deliberato nel corso dell’anno aumenti della TARSU, l’istituzione dell’addizionale IRPEF, la tassa di soggiorno. Ovviamente se i soldi vengono a mancare bisogna prenderli da qualche parte, ovvero dalle tasche dei cittadini.
Imposta di soggiorno
Abbiamo esplicitato i nostri dubbi in una lettera inviata alla Regione Toscana, che alleghiamo assieme alle Delibere di Giunta Regionale che rendono chiaro come al momento attuale non esistano i presupposti per l’applicazione dell’imposta. Ci auguriamo un ripensamento dell’Amministrazione, se non sulla introduzione dell’imposta, perlomeno sulla tempistica.

Il nostro voto contrario è motivato non solo dalle differenti opinioni politiche riguardo all’allocazione delle risorse. Ma anche da dubbi sul rispetto di almeno due dei postulati di bilancio, quello dell’attendibilità delle stime, che devono essere suffragate da adeguate valutazioni e analisi e quello della prudenza.
Fabio Tinelli Roncalli
Capogruppo Consiliare
Lista Civica Insieme per Cambiare Montescudaio

Nessun commento finora

Lascia un commento

Note: Puoi usare alcuni tag XHTML nei commenti. La tua email non sarà mai pubblicata

Iscriviit ai commenti via RSS