Imposta di soggiorno, la palla passi all’Unione dei Comuni

2011 Settembre 26
by IPC Montescudaio

In seguito alle recenti notizie secondo cui l’aumento delle imposte locali sarebbe stata la causa della chiusura della principale struttura turistica della zona, il Camping di Montescudaio, la Lista Civica Insieme per Cambiare propone che l’intera questione delle tasse locali, con particolare riferimento alla modalità di applicazione dell’imposta di soggiorno e della TARSU, diventi uno dei primi ambiti di discussione all’interno della neonata Unione dei Colli Marittimi Pisani, con l’obbiettivo di arrivare alla prossima stagione estiva con una proposta che concili le esigenze finanziarie dei Comuni con i bilanci delle imprese in un’ottica di gestione unitaria dell’area vasta.

E’ assurdo che una struttura paghi tasse diverse a seconda che sia collocata a Guardistallo o a Montescudaio. L’Unione crei una commissione con l’incarico di ascoltare i soggetti interessati, le parti sociali e giungere ad una proposta condivisa da tutti i Sindaci che riguardi le aliquote, le esenzioni e la destinazione del gettito. Si toglieranno di mezzo i dannosi rancori personali e si potrà capire anche se con l’Unione si sta creando un nuovo carrozzone o un ente che potrà essere utile a cittadini e imprese.

Nessun commento finora

Lascia un commento

Note: Puoi usare alcuni tag XHTML nei commenti. La tua email non sarà mai pubblicata

Iscriviit ai commenti via RSS