CROM: basta pagare i carrozzoni di Rosignano. Le Farmacie tornino ai Comuni.

2012 Marzo 12
tags:
by IPC Montescudaio

Puntuale come le rondini, tutte le primavere scoppiano le polemiche intorno al bilancio della CROM, la società che gestisce le farmacie di Montescudaio Castellina e Rosignano. Come al solito il bilancio della CROM è in rosso, mentre la farmacia di Montescudaio aveva sempre portato ricavi al Comune quando era gestita internamente. Ovviamente l’amministratore, dopo aver spergiurato sei mesi fa che nel 2011 la società avrebbe raggiunto il pareggio di bilancio, adesso invece di fare l’unica cosa dignitosa ovvero presentare le proprie dimissioni, da la colpa alla crisi mitica foglia di fico per coprire le deficienze degli amministratori pubblici. Come tutti gli anni il Sindaco di Montescudaio fa fuoco e fiamme e poi finisce per non fare nulla di concreto.

Pensiamo che sia ora di finire questa sceneggiata marzolina e visto che da quest’anno esiste l’Unione dei Comuni dei Colli Pisani è assolutamente inprocrastinabile che la gestione delle Farmacie torni ai Comuni e all’organismo che li rappresenta. In tal modo perlomeno potremo dire la nostra sulle farmacie, controllarne la gestione e concentrarsi sull’attività delle farmacie (senza inventarsi patetici servizi di cui nessun sente il bisogno, come la mediazione civile, servizio che possono benissimo fare i privati), che è per i piccoli comuni prima di tutto un’attività sociale a servizio delle fasce più deboli dei cittadini.

I precedenti comunicati di IPC sulla questione:

20 settembre 2011. CROM: i problemi sono evidenti, inutile cercare di fare confusione

18 settembre 2011 CROM: ancora perdite nei primi sei mesi

23 agosto 2011 CROM. Montescudaio deve pagare i cimiteri di Rosignano?

17 agosto 2011 CROM: ancora un bilancio in perdita, si dimetta il Presidente del CDA

21 agosto 2010 Gestione farmacie della CROM: un fallimento annunciato

Nessun commento finora

Lascia un commento

Note: Puoi usare alcuni tag XHTML nei commenti. La tua email non sarà mai pubblicata

Iscriviit ai commenti via RSS