CONSORZI DI BONIFICA: NUOVI AVVISI

2014 Luglio 31
tags:
by IPC Montescudaio

Gli avvisi che stanno arrivando sono ingiunzioni di pagamento per chi NON HA FATTO RICORSO NE’ HA PAGATO negli anni passati. Ovviamente devono essere pagati, pena pignoramento: l’importo corrisponde al tributo dovuto maggiorato di venti euro tra interessi e spese. Non è possibile fare ulteriori ricorsi contro questi avvisi: i ricorsi devono essere presentati al ricevimento della richiesta di pagamento annuale con raccomandata, successiva all’avviso bonario ricevuto per posta elettronica.

SITUAZIONE DEI RICORSI
Dopo la schiacciante vittoria in Commissione Provinciale a Pisa la Comunità Montana ha ricorso in secondo grado presso la Commissione Regionale Tributaria di Firenze: la commissione regionale ha in buona parte finora confermato il verdetto di primo grado anche se non in modo così netto: sono stati vinti circa 3/4 dei ricorsi discussi finora.
L’Unione dei Comuni dell’Alta Valle, che è succeduta alla Comunità Montana, ha inoltre con una delibera ufficiale rinunciato a discutere ulteriori 67 ricorsi a causa degli alti costi che ciò avrebbe comportato: per questi è confermato il giudizio di primo grado.
Chi volesse informazioni sulla propria situazione può telefonare all’Ufficio dell’Avvocato Nuti a Volterra (0588 85028 — info@studiolegalenuti.it), il legale del Comitato.
Nei prossimi mesi dovrebbero arrivare ulteriori cartelle relative agli anni passati: chi è intenzionato a fare ricorso può contattare lo Studio Nuti per informazioni.


ANNI SUCCESSIVI
Dal 2013 la gestione del comprensorio è passata al nuovo consorzio di Bonifica Toscana Costa, che comprende il territorio da Livorno a Follonica, inclusa la Val di Cecina. Prima di intraprendere ulteriori azioni attendiamo di valutare se, come previsto dalla legge regionale, verrà effettuata effettivamente una rimodulazione del tributo in base ai benefici diretti effettivamente goduti dal contribuente e ai lavori realizzati oppure se si continuerà a mandare cartelle a pioggia come negli anni passati e il cambiamento si rivelerà esclusivamente questione di facciata.

Nessun commento finora

Lascia un commento

Note: Puoi usare alcuni tag XHTML nei commenti. La tua email non sarà mai pubblicata

Iscriviit ai commenti via RSS